Domande da un newbee

Francesco Potorti` pot@softwarelibero.it
Fri, 22 Mar 2002 11:21:01 +0100


   - traduzione di 'please': lo si omette del tutto o e' meglio usare
     'prego' piuttosto che 'per favore'? Caso tipico: nelle dialog box
     che avvertono l'utente se ha inserito un dato sbagliato
   
Non  un termine tecnico, rientra nei normali problemi di chi traduce.
Cerca di tradurre in un italiano corretto e andr bene.  Tradurre in
un'altra lingua non significa trasformare le parole una per una.

   - uso di 'that': "that object does not exist" => "l'oggetto non
     esiste". Mi sembra un po' una forzatura del testo originale, ma
     usare 'questo' o 'quello' mi sembra suoni male... 

Vedi sopra.  Hai mai tradotto prima un testo inglese in italiano?
Magari prova a fare un po' di pratica con qualcosa di non tecnico, per
prendere la mano.
   
   - il termine 'debugging' e' riportato nel glossario, ma non 'bug'...
   
bug  errore, ma una sua decente traduzione dipende molto dal contesto.

   - idem per 'email' e 'attachment': nel glossario non ci sono. Vanno tradotti?
   
Email  posta elettronica, attachment  allegato.  Ci sono su qualunque
dizionario. 

   - altro termine su cui sono in dubbio: reporting (e report)
   
Come sopra.  Normalmente  rapporto, ma una buona traduzione dipende
dal contesto.

   - status va tradotto come stato o lasciato come status ?
   
Usa un comune dizionario, buon senso e orecchio.  Certamente va tradotto.

   - ed infine 'login'

Questo  difficile da tradurre, e dipende molto dal contesto.  Se lo
mandi, possiamo provare qualche suggerimento.