[bglug] Problemi con Software RAID1 e LILO ... lungo

Diego Tironi xiang@tiscalinet.it
Mar 26 Ago 2003 23:09:24 CEST


Andrea Flori wrote:

> Grazie Diego ! Sei il primo che mi risponde ! (ho tentato - senza
> successo - su newsgroup e altre ml)

prego, e' un piacere :-)

> Lilo - latest 22.5.7.2 - compilato da me :-)
> dai vari doc. "sembrerebbe" che gestisca meglio i dischi raid !

Se ti puo' essere utile io utilizzo la stessa configurazione su macchine
con queste versioni di LILO:

LILO version 22.3.4 (compilato)
LILO version 22.5 (compilato)
lilo-22.5-0.test.rh90 (rpm che si trova in rete)

> In effetti sono stato impreciso. NON e' un MBR (con la tab delle part
> primarie), ma e' un BOOT RECORD
>
> Quello che ho scoperto in questi mesi e' che tutte, dico TUTTE le
> partizioni (FAT32, FAT16, NTFS, etc...)
> hanno al loro inizio un boot record (i primi 512 byte) che deve
> TERMINARE con 0x55AA

Questo e' quello che ho sempre pensato anche io.
Purtroppo (?) andando a verificare sul campo ho parecchie
installazioni di macchine i quali boot sector di alcune partizioni
(non necessariamente utilizzate per il RAID1, non necessariamente
primarie e non necessariamente estese o logiche) non presentano
il magic number 0x55AA.
Chiaramente tutto funziona alla perfezione e LILO non si lamenta.
Comunque tengo a precisare che le mie macchine sono
tutte RedHat quindi puo' darsi che sia un comportamento
comune a diskdruid di RedHat con cui sono solito creare
le partizioni al momento dell'installazione.

 >in realtÓ quello di cui mi sto sempre piu' convincendo e' che POSSO
> farlo (-F x forzare lilo)
> nel senso che md1 contiene un bootsector sporco che ha di corretto
> solo gli ultimi 2 byte (0x55AA)
> le partizioni a cui fa riferimento sono ovviamente 'inconsistenti'
> anche come numero di settori, cilindri e testine

Ok mi hai convinto, tant'Ŕ vero che analizzando il boot sector del tuo
MD1 si evince che Ŕ l'NTLDR (NT Loader).
Qualcuno in lista concluderebbe:
alla fine di tutto Ŕ sempre colpa di Windows ;-)

> come dicevo prima ogni partizione inizia con un bs quindi
> in realta' si, e' un boot-record (cosi come lo e' quello di md0 =
> stesso tipo di RAID e di filesystem)
> solo che chissa' per quale motivo NON e' 'vuoto' come l'altro

forse perche' prima in quella partizione ci stava un WinNT o un
Win2K che come noto installano il boot loader nel boot sector
della partizione in cui sono installati.

> La mia ultima analisi e' questa...
[snip]
> La situazione che mi vede coinvolto probabilmente e' l'opposto !
> il raid /dev/md1 e' * SEMPRE * stato caratterizzato da un bootsector
> inconsistente ma
> solamente ultimamente lilo fa dei check approfonditi per evitare di
> sovrascrivere bootsector contenti filesystem
> che non conosce... ed in effetti il warning con il quale esce e'
> abbastanza esplicito ...

si mi sembra un'analisi ragionevole.

> A questo punto quello che mi servirebbe e' un DiskEditor per cambiare
> * A MANO * i bytes della
> partizione in oggetto (tipo il buon vecchio Norton Disk Editor...)
>
> * * * Conoscete qualcosa ?!? * * *

hexedit /dev/md1
Se usi RedHat ce l'hai gia installato.

> Gia' . Il casino e' che Grub legge a 'run-time' le partizioni alla
> ricerca del kernel da leggere ed eseguire...
> finche' non gli aggiungono il supporto per la gestione delle
> partizioni 'FD' (Autorilevamento Linux) ed
> almeno del RAID 1 (a me questo basterebbe!) nulla da fare ...

la vedo dura, a quel punto credo si faccia prima a far riuscire
a caricare a GRUB i moduli del kernel linux corrispondenti,
ma qui scadiamo nella fanta-informatica :-)

> Sono convinto che 'alla fine chi la dura la vince'

buona fortuna :-)

-- 
Diego Tironi - diego@tironi.net
PGP DH/DSS Key ID: 0x23570D06
Fingerprint: 17CB 8495 2471 9AD9 C052  A8E7 3602 1BC7 2357 0D06
Veritas vos liberabit



Maggiori informazioni sulla lista bglug