[bglug] Social network per bambini

Gilles Previtali Gilles@Previtali.eu
Lun 2 Nov 2015 19:04:11 CET


Il 02/11/2015 15:24, Paolo Asperti ha scritto:
> Anche io prediligo l’hosting “in casa”: non certo su un 486 riciclato 
> (sono certo che di cadaveri del genere ne siano pieni gli armadi della 
> scuola), ma su una VM dedicata. Ogni informazione DEVE essere sotto la 
> responsabilitÓ del plesso scolastico.

Beh, il punto di forza di questa soluzione rischia di diventare anche la 
sua maggior debolezza.

Ogni scuola dovrebbe potersi dotare dell'infrastruttura tecnologica 
necessaria a mettere in piedi il servizio (quindi hardware, personale, 
configurazioni, mantenimento infrastruttura) e non credo che tutte le 
scuole possano avere le risorse ed i mezzi per farlo.

Se fosse invece su un dominio pubblico, ogni istituto potrebbe creare il 
proprio social verticale (connesso o meno agli altri istituti) e 
autorizzare le iscrizioni degli utenti, permettendo una gestione 
centralizzata delle risorse (ma mantenendo il concetto di social chiuso).

Ovviamente anche questa soluzione ha dei limiti, la sicurezza andrebbe 
gestita in modo totalmente diverso e le risorse andrebbero canalizzate 
su una sola infrastruttura molto pi¨ performante rispetto a tante 
infrastrutture locali, il che non significa pi¨ economica, potrebbe per˛ 
diventare un progetto finanziato da qualche ente.

D'altro canto il grosso punto di forza sarebbe la facilitÓ di 
implementazione per ogni istituto, per il quale basterebbe un'iscrizione 
con conseguente fondazione e configurazione del proprio social per 
usufruire del servizio.

G.


Maggiori informazioni sulla lista bglug