[Flug] la legge pisanu e gli hotspot..

alessio chemeri alessio.chemeri@gmail.com
Lun 4 Feb 2008 20:31:38 CET


ciao,
grazie a tutti quelli che mi hanno risposto,

2008/2/4, Francesco <francesco@firenze.linux.it>:
>  Mon, Feb 04, 2008 at 02:56:37PM +0100, Torello Querci ha scritto:
> [....]
> > 1 - tenere traccia della documentazione che attesta chi Ŕ abilitato
> > alla navigazione con fotocopia del documento di identitÓ

ecco, questo e' la cosa che meno voglio fare, anzi fino a che sara' cosi'
purtroppo non mettero' l'hotspot, perche' mi pare assurdo incasinarmi
con l'annonaria per una cosa che volevo solo offrire come servizio gratuito.
(perche' tanto io ho una adsl al bar che uso poco, pensavo sarebbe stato
carino.. ma questa nazione.. vabbe'..)

> > 2 - tenere traccia di chi naviga, da che ora a che ora ....
> > Quindi non puoi tenere un hotspot aperto ma devi integrarlo con un
> > sistema di gestione degli accessi ...

:-/ non e' tanto il doverlo integrare, ho il timore che i controlli
sarebbero veramente
noiosi... non ho voglia di star a leticare o a subire angherie per un servizio
gratuito.. a praga (e dico PRAGA, non una nazione che teoricamente e'
avanzatissima)
di hotspot gratuiti ce ne erano a bizzeffe... io dalla camera
dell'albergo navigavo con
il linux sul nintendods.. :-/

> >
> insomma praticamente ti fanno passare la voglia........

ecco, azzerata la voglia.

> p.s.
> non desistere, un cavillo  per evitare pastoie
> ci dovrÓ pur essere o no ???

con l'annonaria non si scherza, in piu' vicino al mio bar c'e' una
moschea, questo
basterebbe a scatenare le peggio paranoie..

vabbe'... che bella legge


Maggiori informazioni sulla lista flug