[gl-como] Aiuto per termostato QUARZI

Matteo Cavalleri theos@bp.lnf.it
Mer 26 Nov 2008 12:40:29 CET


Qui trovi quanto varia in fn della temperatura:  0.04 ppm/deltaT,
comunque **molto** meno rispetto alla tolleranza intrinseca di 20ppm
(parti per milione)

http://dkc3.digikey.com/PDF/IT081/1302.pdf

Se x il problema  la precisione del quarzo (non credo) suggerisco di
tagliare la testa al toro: la maggior parte dei microcontrollori (per
es. i PIC ce l'hanno) possono montare un quarzo secondario (su 2 pin
addizionali) di solito a bassa frequenza, che  direttamente ovviamente
collegabile ad un timer che pu generare interruzioni. Mettiamo un bel
quarzo da 32.768Hz direttamente l.

Il giorno mer, 26/11/2008 alle 10.20 +0100, Diego Roversi ha scritto:
> On Wed, Nov 26, 2008 at 02:47:56AM +0000, Pietro m0nt0 Montorfano wrote:
> 
> > sulla reference card (ammesso che ne esista una) dovrebbe essere scritto 
> > quanti cicli di clock occupa l'istruzione nop, ad occhio potrebbe essere 
> > uno. Una volta visto quello, il clock del processore dell'arduino lo 
> > conosci quindi sai quanti cicli di clock fa in un secondo e di 
> > conseguenza sai quanti nop devi fare....
> 
> Purtroppo pero' il cristallo che comanda l'orologio e' verosimilmente lo
> stesso che comanda la cpu. E spesso e volentieri i cristalli usati per le
> cpu sono meno precisi di quelli usati per gli orologi, per cui anche contare
> i cicli di clock comunque porterebbero ad errori. In piu' i cristalli
> possono avere minuscole variazioni in base alla temperatura, per cui lo
> sfasamento potrebbe non essere costante.




Maggiori informazioni sulla lista gl-como