[Golem] Vecchi PC da dismettere

Hal hal@linux.it
Mar 4 Nov 2003 17:36:50 CET


Abbiate pazienza ma devo fare un quoting lungo e un messaggio 
ancora piu' lungo...

lunedý 3 novembre 2003, Fabio Dal Canto ha scritto:
> L' amministrazione comunale di Pontedera rinnoverÓ il parco
> dei PC. Avremo diversi P133 P166 e P200 con monitor tastiera
> e mouse funzionanti da dismettere.
> In totale sono circa 45 macchine. La maggior parte di queste
> ha almeno 64MB di RAM, lettore di CD e scheda audio + casse.
> Se siete interessati ad alcune di queste macchie,
> eventualmente tutte, contattatemi a questo indirizzo e-mail a
> al numero sotto riportato.

e poi (autorizzato da Franx ) riporto:

martedý 4 novembre 2003, franx <afranx@tin.it> ha scritto:
> ciao Hal,
> ho letto il post riguardante i computer da dismettere ho
> telefonato e mi hanno detto di passare attraverso voi
> associazione per poter avere uno dei loro computer. Mi puoi
> fare sapere se e come (tempi e costi) posso prendere uno o
> due di questi computer. grazie
> franx

 Questo propone una questione che abbiamo sempre avuto ben 
presente e finora abbiamo gestito come vi descrivo sotto 
(gestione con cui concordo appieno, ma mi potrei sbagliare).

 Potrebbe venire la tentazione di prendere un pc per uso 
personale (magari lasciando un contributo economico al GOLEM). 
Finora siamo sempre stati restii a "vendere" quanto ci veniva 
"donato", tutto questo per diversi motivi, alcuni di principio 
altri molto piu' pratici e opportunistici.

 Motivi "di principio": i computer ci vengono donati (anche se 
sono degli scarti, vabbe') perche' noi a nostra volta, dopo 
averli ricondizionati e averci messo Linux e tutto il nostro 
amore, li doniamo ad associazioni di volontariato o popoli 
particolarmente poco fortunati.

 Dare anche uno di questi pc ad una amico - magari in cambio di 
qualche euro che farebbe comodo al GOLEM - mi sembra poco 
corretto nei confronti di quello che andiamo dicendo da tempo. 
Per risolvere il problema "di principio" basterebbe dire che 
alcuni computer li "doniamo" a chi ne ha bisogno, mentre altri 
li "scambiamo per soldi" con alcuni nostri amici. Ma vorrei non 
dirlo e non farlo.

 Motivi "opportunistici": vorrei non fare mercimonio dei 
computer donati perche' (secondo me) cosi' facendo riusciamo a 
distruggere in poche settimane (o anche meno) tutto quello che 
abbiamo fatto col GOLEM in quasi quattro anni - Si vede che 
sono un apocalittico? - Il risultato sarebbe che in poco tempo 
non avremmo piu' il nostro bel giochino del recupero dei pc.

 Personalmente sono anche un poco infastidito dalla chiamata che 
hai fatto a Pontedera, non perche' si debbano chiedere permessi 
alla lista ma perche' mi pare che si sia insinuato il dubbio 
sulla fine che possono fare i pc. Il GOLEM esiste ed e' quello 
che e' grazie soltanto alla correttezza, alla affidabilita' e 
alla coerenza che ha dimostrato continuamente in molti anni "di 
onorato servizio". 

#####

 Come appassionato di computer capisco perfettamente la voglia 
di avere due computer da mettere in rete o averne uno vecchio 
su cui fare gli esperimenti. Pero' la cosa va risolta in altri 
modi.

 Finora abbiamo risolto cosi' questa "voglia" di pc: gli assidui 
partecipanti alle attivita' dell'Officina possono portare via 
un pc su cui fare gli esperimenti, le prove e riportarlo, dopo 
il tempo necessario, completamente installato e funzionante.

 Faccio due esempi: io ho a casa il pc che ha portato Leonardo 
la scorsa settimana (si, quello con i dischi estraibili). Ho 
detto a Beppe che lo avrei preso. Voglio provare a installare 
la Slckware 9.1 uscita in questi giorni, voglio provare a 
installare una vecchia Conectiva e voglio provare a usare RULE 
su un pc poco potente. Appena mi sono levato la voglia 
riportero' un pc testato, funzionante, installato e spolverato.

 Secondo esempio: John Doe ha portato via un vecchio pc per 
installare Gentoo. Lo ha riportato la scorsa settimana e nel 
frattempo ha imparato a usere Gentoo e ce ne parlera' al 
prossimo corso  (vero JD?).

 Quindi: secondo me il GOLEM _non_ dovrebbe fare da 
intermediario per la tua compravendita con il Comune di 
Pontedera, anzi ne deve prendere il piu' possibile le distanze.


 Il GOLEM e l'Officina Informatica pero' possono fare per te 
moltissimo di piu': possono darti l'opportunita' di esercitarti 
a installare e configurare Linux su tantissimi computer. Quando 
sarai una presenza costante nella vita attiva dell'Officina 
nessuno ti dira' di no se ti porterai molti computer a casa per 
installarli e riportarli infine di nuovo all'Officina (pronti 
per essere donati alle associazioni di volontariato).

Se vuoi un caso piu' pratico, c'e' da preparare velocemente due 
o tre computer per il Circolo di Pagnana, da metterli in rete e 
da far funzionare uno di essi da router per condividere una 
connessione Internet. Poi, dopo che saranno installati, avrai 
una perfetta rete di pc funzionanti e connessi a internet in un 
locale aperto al pubblico sette giorni su sette e potrai 
sbizzarrirti a studiare come un matto tutto quello che vuoi. E 
potrai farlo GRATISSS!!.

E' davvero necessario comprare un singolo, vecchio, computer?

Saluti 
Hal



Maggiori informazioni sulla lista golem