[Golem] Chiusura dell'Officina Informatica

Alberto gistri@linux.it
Gio 8 Apr 2004 16:47:52 CEST


Saluti al GOLEM,

Dopo un consulto con tutti i presenti a uno dei "martedi sera 
all'Officina" abbiamo deciso la risposta da dare al Parroco di Riottoli 
e al Consiglio della Parrocchia di Pagnana che ci hanno chiesto di 
liberare i loro locali.

Ieri ho inviato la seguente lettera per raccomandata A/R


Saluti
Il-Presidente(solo-quando-consegneremo-i-fogli-dell'associazione)  :-|


ps. (per Elibianco) facciamo la pagina web dell'associazione?


#####################################################

        Stim.mo Parroco della Parrocchia di S.Cristina a Pagnana


Oggetto: liberazione degli immobili ex-Asilo di Pagnana giÓ avvenuta.


Stimatissimo Parroco,

  In seguito alla vostra richiesta di liberazione dei locali in oggetto, 
pervenutaci lo scorso 13 marzo, la informo che da ieri 6 aprile abbiamo 
definitivamente lasciato tali locali. I locali sono stati sgombrati da 
ogni nostro oggetto. Stamani mattina 7 aprile ho provveduto a lasciare 
la chiave in nostro possesso presso l'abitazione del Sig. [...] (membro 
del Consiglio Parrocchiale).

  Per quanto riguarda il gesto di solidarietÓ, concretizzabile secondo i 
vostri calcoli in 3.000 euro, riteniamo opportuno, e sostanzialmente 
giusto, suddividere tale cifra in due somme distinte: una dovuta dal 
Gruppo Linux alla Parrocchia per l'ospitalitÓ fornitaci e una che, 
essendo un gesto di solidariertÓ, deve essere libera e governata dalla 
coscienza dei singoli.

  Come lei ricorderÓ il GOLEM ha avuto ospitalitÓ a titolo gratuito fino 
al 31/12/2003. Questo si disse nell'incontro fatto con il Consiglio 
della Parrocchia nell'autunno 2003. Inoltre, a conferma del titolo 
gratuito dell'ospitalitÓ, le ricordo che quando lei ci chiese una 
piccola somma per l'affitto, la portammo prontamente, ma lei, nella sua 
generositÓ, declin˛ la nostra offerta rimandando a decisioni future del 
Consiglio tutto.

  In effetti abbiamo superato la data del 31 dicembre (dopo la quale non 
avevamo accordi) di ben tre mesi! Ebbene, per tutto questo periodo 
riteniamo che il contributo dell'associazione al pagamento delle 
bollette elettriche e idriche sia un preciso dovere e non un semplice 
atto di solidarietÓ.

  Come Associazione quindi ci sentiamo in pieno dovere di coprire i 
costi dei consumi elettrici e idrici (non siamo a conoscenza di altri 
consumi) per il periodo che va dal 01/01/2004 al 06/04/2004, senza che 
questo sia considerato una gesto di solidarietÓ ma un preciso impegno a 
coprire il periodo di tempo che non Ŕ stato regolato da accordi espliciti.

  Definito, ad onor di chiarezza e giustizia, questo contributo da 
attribuire alla nostra Associazione in quanto tale, rimando il gesto di 
solidarietÓ alla coscienza dei singoli partecipanti del GOLEM, che sono 
stati tutti informati.

  In sostanza ci Ŕ sembrato opportuno suddividere quanto dovuto dal 
GOLEM per il suo ritardo dal gesto di solidarietÓ con il Consiglio della 
Parrocchia, per non forzare o frenare con donazioni “ufficiali” (cioè 
dell'associazione) la coscienza e la generositÓ dei singoli.

  Le porgiamo anche noi i nostri pi¨ fervidi auguri di Buona Pasqua e 
attendiamo di conoscere i consumi delle bollette di questi tre mesi per 
non sottrarre il GOLEM al suo preciso dovere.

Empoli, 7 aprile 2004

Alberto Gistri



Maggiori informazioni sulla lista golem