[bglug] Social network per bambini

Paolo Asperti paolo@asperti.com
Lun 2 Nov 2015 15:24:36 CET


> Il giorno 02/nov/2015, alle ore 14:54, Stefano Prestini <prestini.stefano@gmail.com> ha scritto:
> E' naturale che un bambino voglia imitare gli adulti, se gli adulti stanno sempre incollati a facebook e simili per loro diventa la normalitÓ.

concordo


> Tralasciando il lato moralista ed evitando inutili flame come genitore sarei ben contento di uno strumento che contemporaneamente consenta ai ragazzi di fare ci˛ che vogliono (usare i social) ma in totale sicurezza.
> Questa ultima affermazione Ŕ quella che a mio modo dovresti approfondire, io farei connettere mio figlio solo se mi venisse garantita l'assoluta sicurezza del dato.

Beh, la garanzia non esiste. Non la si può pretendere. Restringendo l’accesso solo ad un singolo istituto e solo agli studenti si ottiene un certo margine di sicurezza. Credo.


> Io eviterei come la peste un servizio pubblico od hostato su server pubblici mentre valutarei un servizio hostato su un server di proprietÓ della scuola e che la scuola stessa ne diventi la responabile per i dati sensibili.

Anche io prediligo l’hosting “in casa”: non certo su un 486 riciclato (sono certo che di cadaveri del genere ne siano pieni gli armadi della scuola), ma su una VM dedicata. Ogni informazione DEVE essere sotto la responsabilità del plesso scolastico.


> Questa Ŕ la mia personale opinione e spero possa esserti utile per delineare al meglio il tuo progetto

Per ora è solo un’idea. Ho lanciato una discussione, e sono orgoglioso di aver risvegliato la lista :)

-- 
Paolo Asperti
paolo@asperti.com






Maggiori informazioni sulla lista bglug