[Flug] Re: Rieccomi - un po' in ritardo...

Franco Vite franco@firenze.linux.it
Sab 4 Gen 2003 15:28:33 CET


[Sat 04/01/2003, ore 00:38] => Leandro Noferini scrive:

> Franco Vite scriveva:
>  
>  
> >  Per dire: se ha voglia e un po' di curiosita' le cose le fai.
> >  E' l'approccio ad essere fondamentale.
> 
> Io non credo che l'"approccio" sia sufficiente; io credo invece che la
> necessitÓ sia importante, centrale. Se si ha necessitÓ di avere software
> affidabile allora Ŕ necessario usare software libero.
 
 si certo, l'approccio non e' sufficiente.
 ma la necessita' e' una bestia strana, spesso soggetta a meccanismi che
 la "creano".

 chi ha *realmente" necessita' dell'automobile?
 in teoria nessuno, SE ci fossero mezzi pubblici piu' diffusi e meno
 cari; SE non ci fosse una martellante propaganda mediatica che spinge
 "l'uomo moderno" a considerarsi "giusto" SOLO se ha l'ultimo modello di
 mercedes; etc etc.

 quello sopra e' un esempio stupido; ma se torniamo al mondo dei
 computers potremmo farne a bizzeffe.
 chi ha la necessita' dell'ultimo pc con 1 Gb di ram, un disco da 180
 Gb, la scheda video 6D con l'interculer, la scheda sonora che manco
 fossi negli studi della Worner Bross, la scheda Wireless di ultima
 generazione etc etc, il tutto a SOLI! 4.000 EUR?

 in realta' nessuno, che col suo amd-k6 300 Mgh e 128 di ram (pagato
 usato 100 EUR) la mia compagna fa tutto quello che le serve (ma non
 gioca coll'ultimissomo gioco 7D, ebe'....).

 pero' non e' cosi', tanto che con 300 EUR mi sono comprato, poco piu'
 di un mese fa, un celeron 800 con 512 di ram, una ati a 32 Mb e un
 disco da 20 Gb, masterizzatore e dvd.

 non e' follia questa?

 per me si (anche se poi ne approfitto... ;).
 ma rimane il fatto, per me, che la "necessita'" di cui parli e' quella
 che ho descritto sopra.
 Per non parlare, poi, degli enti locali, che spendono milioni di EUR
 per avere l'ultimo hardware per l'ultimo Windows XP e poi chiamare il
 "tecnico" che "la stampante non funziona...".

> >  Se usando GNU/Linux non si e' un po' curiosi di quello che si ha sotto
> >  il culo, allora tanto meglio usare Mac OS X: facile, potente, il meglio
> >  in circolazione (o windows, se si e' poveri).
> 
> Balle! MacOSX ha esattamente gli stessi inconvenienti del suo fratello
> imbecille.
 
 la mia era un provocazione!
 
> Rileggi bene questa frase e dimmi se non assomiglia a quella che dice:
> "usate la crittografia soltanto quando scrivete messaggi delicati....".
> Se ti sente il Calamari ti picchia!
 
 no, non e' la stessa cosa.
 e' come se, tutto d'un tratto, diventasse di "moda" il gpg, e la gente
 iniziasse ad usarlo perche' "fa fiko".
 e poi, pero', la passphrase fosse "pippo", perche' "piu' lunga la
 dimentico".

 lo stesso sta succedendo con linux (non GNU/Linux): oggi e' di moda, e
 con Suse manco sai che scheda audio hai sotto il culo; a meno che non
 funzioni qualcosa e Yast2 faccia cilecca, e allora giu' a smadonnare
 che non hai idea di dove mettere le mani (e poi il fatto che Yast2 sia
 proprietario e' secondario...).

> >  Questo non significa assolutamente che bisogna diventare tutti piccoli
> >  rms; ma neanche che bisogna per forza portare nel mondo GNU/Linux la
> >  cultura lobotomizzata "tradizionale".
> 
> Insisto: non vedo niente di "lobotomizzante" nell'usare il computer come
> una macchina e non vedo niente di particolarmente "liberatorio"
> nell'impazzire nella configurazione di sendmail.

 e' chi ha parlato di sendmail!!! ;-)))

 usare il pc come una macchina ci portera' a trovarci nelle condizioni
 di chi ha una opel corsa e non puo' rimettere a posto il finestrino
 perche' per smontare il pannello della portiera ci vuole la "chiave
 della opel, che solo i meccanici della opel hanno" (fatto realmente
 accaduto).

 o, peggio, se ti si fulmina la lampadina del fanalino vai dal
 meccanico:
 5 EUR di fanalino e 50 di manodopera.

 io non penso che NESSUNO sia obbligato a diventare un meccanico della
 Ferrari per poter usare l'automobile.
 Ma almeno avere un'idea minima di cos'hai sotto il cofano saper
 cambiare una candela non mi sembra cosa da folli.

 invece siamo sempre piu' in una societa' dove se non HAI l'ultima
 versione di ****** sei una pippa e sticazzi se manco sai di cosa si
 tratta.

 e poi quando vai a spiegare cos'e' il gpg e come funziona, ti ritrovi
 davanti le persone che manco hanno idea di cosa sia l'SMTP e il POP3 o
 che si stupiscono se gli dici che attraverso il cellulare si possono
 controllare gli spostamenti delle persone (e cosi' via...).

 'nzoma, un po' di conoscenza minima e magari un po' di conoscenza
 critica di quello che ci circonda (che sia il computer o altro poco
 importa, dipende dagli interessi), forse aiuterebbe tutt* a farsi
 fottere un po' di meno...

 IMHO

-- 
Franco
"Quello che abbiamo e' quello che ci siamo presi, e quello che ci siamo 
 presi e' solo una piccola parte di quello di cui abbiamo bisogno"
						       Assalti Frontali



Maggiori informazioni sulla lista flug