[FoLUG] Ubuntu, azureus e alte temperature

SkyborgSin skyborgsin@gmail.com
Lun 18 Dic 2006 22:59:22 CET


Gentili signori,
rieccomi al lavoro sul superdesktopiperassemblato nomato Fetenzio, sul
quale tempo fa tentai di installare Dapper.
Come forse ricorderete ebbi qualche.... problemino di natura non
meglio specificata(poi misteriosamente risoltosi facendo un upgrade da
hoary a dapper anzich l'installazione di dapper vera et propria...).

Oggi noto un problema analogo e apparentemente non correlato:
Dovendomi assentare durante la giornata, e lavorando gi a ritmo
sostenuto il server(si, proprio Pzar, quello che un paio degli
iscritti hanno visto alla chiusura della fiera domenica, acquistato
dopo che il gruppo di dischi ha fatto fiamme e fumo sul swerverino
precedente...ehm.....) lascio acceso Fetenzio con Azureus attivo(mai
usato prima su ubuntu) per i soliti download di rito(niente warez ne
MP3, tranquilli  :)

Avvio Azureus, toilette, colazione, ripasso tanto per raccogliere il
PDA con i log da controllare.... e Fetenzio  spengiuto.
Avvio Fetenzio, login, avvio Azureus, secondo caff(ne bevo troppi, lo
s) e sotto i miei occhi shutdown.
Forse ho lasciato qualche schifezza in crontab?
Controllo e nisba.
Controllino rapido su syslog e ti trovo(vista una viste tutte)

Dec 18 07:13:32 Fetenzio kernel: [17217176.276000] Critical
temperature reached (50 C), shutting down.

Temperatura critica???
Il fedele ronzio di 2 ventole in serie mi fa domandare dove razzo si
possa scaldare tanto.
Ok, monitoring della temperatura con scriptino ad hoc, al
raggiungimento dei 48 gradi chiude azureus per poi riaprirlo ai 35
gradi, con tempo minimo di 10 minuti tra arresto e partensa.
Al che mi chiedo: quanto tempo impiega effettivamente, sempre che
ancora succeda, tale programma per raggiungere la temperatura critica?
(NB: tale idea mi  venuta durante la pausa pranzo mentre ero in
centro a bologna, inizio a pensare che dovrei sostituire la camomilla
al caff e sopratutto non andare in cerca di connessione per
aggiungere una linea tramite ssh, vabb)
Genius mode on: datosi che il tempo minimo, per evitare che azureus
non si chiuda correttamente,  di 10 minuti, inserisco una riga che
logghi su un file data e ora dell'avvio dell'applicativo succitato.

La parte finale del file indica quanto segue:
lun dic 18 21:51:55 CET 2006
lun dic 18 22:04:32 CET 2006
lun dic 18 22:17:24 CET 2006
lun dic 18 22:31:27 CET 2006
lun dic 18 22:44:11 CET 2006

Facendo una semplice sottrazione si vede che il processore impiega dai
3 ai 4 minuti per far salire la temperatura a livelli
critici(aumentando di 13-14 gradi)...

Ricordo che il bambinone in questione  un athlon 1600, 512 mb ram,
disco da 160 giga e due ventole in serie puntate direttamente sul
dissipatore del processore, con installato appunto dapper drake,
aggiornato a puntino, driver aggioranti e senza conflitti di
sorta(parrebbe dai log).

La domanda mi sorge spontanea: a parte mettermi con il ventaglio a
fare aria al processore, quali alternative ho?

E sopratutto:  davvero possibile un simile overheating o  pi
probabile uno sballamento dei sensori?

Ai postatori l'ardua sentenza..

Grazie a tutti

Andrea Del Priore


Maggiori informazioni sulla lista FoLUG