[gl-como] backup partizioni via rete

Matteo Cavalleri theos@bp.lnf.it
Lun 24 Gen 2005 11:35:46 CET


-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

prova a guardare il capitocolo Disaster Recovery di Bacula: alla voce
recovering from bare metal. Tieni conto che con bacula puoi salvare
non solo su nastro
ma anche su file, puoi avere backup incrementali (non devi rifare
tutto se cambi
solo un centinaio di files) e salvi solo i dati, non lo spaizo vuoto.
Ci sono client x diverse piattaforme incluso linux, solarix, windows,
etc..)


Riccardo - SCASI wrote:

| ciao a tutti volevo sapere se qualcuno ha avuto il mio stesso
| problema e come lo ha risolto.
|
| il problema: mi capita di avere macchine da riformattare e
| reinstallare per varie cause (virus, sbragamento del registro e chi
| piu' ne ha piu' ne metta, quindi macchine con windows :). Prima del
| fatidico 'format c: /u', pero', vorrei avere una copia locale dei
| dati su una mia macchina.
|
| io ho trovato sostanzialmente queste soluzioni:
|
| 1) effettuo il boot sulla macchina sbragata con uno dei vari live
| cd, poi utilizzo netcat e dd per copiare le partizioni che voglio
| recuperare (mi e' capitato con macchine anche non recenti di
| copiare anche a 12MB/s, visto con gkrellm, su una rete fast
| ethernet!!) Il vantaggio di questa soluzione, e' che io sulla
| macchina di backup posso effettuare il mount tramite loopback
| device e verificare il contenuto. Il grosso svantaggio e' che,
| soprattutto per macchine recenti, devo creare file enormi anche per
| partizioni con pochi dati (magari una partizione da 20 GB con solo
| 190 MB di dati)
|
| 2) sempre con un live CD, effettuo il boot e poi con il programma
| partimage effettuo la copia della partizione sulla macchina di
| backup. il vantaggio e' che partimage e' piu' furbo di dd, in
| quanto copia solo le parti di disco che effettivamente contengono
| dati. gli svantaggi di questa soluzione sono: a) partimage non
| supporta tutti i file system. b) una volta creato il file di
| backup, non so come verificarne il contenuto, e questo e', secondo
| me, il problema piu' grande.
|
| 3) sempre con un live cd, effettuo il boot e poi esporto via smb o
| nfs le directory di cui voglio effettuare il backup. il vantaggio
| di questa soluzione e' che copio solo cio' che mi interessa e che
| posso verificarlo immediatamente. lo svantaggio e' che devo
| comunque effettuare una serie di operazioni sulla macchina
| incriminata (mount con i giusti parametri, modifica dei file di
| configurazione, con i giusti parametri etc), e questo aumenta la
| possibilita' di fare errori e/o dimenticare qualche pezzo per
| strada. Gli errori piu' comuni che ho riscontrato con questo metodo
| sono nella copia dei file il cui nome contiene lettere accentate
| etc.
|
| volevo sapere se qualcuno di voi ha o ha avuto la stessa necessita'
| e come l'ha risolta
|
| ciao riki
|
|

-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.2.6 (GNU/Linux)
Comment: Using GnuPG with Thunderbird - http://enigmail.mozdev.org

iD8DBQFB9M+BFjI78GNTqsYRAlqLAJ9osur9OSANYcKKl0hxtxc7QMnKIwCgrwKU
FJ+36bkBgSMRI84CG654VjI=
=KQv9
-----END PGP SIGNATURE-----

-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale  stato rimosso....
Nome:        theos.vcf
Tipo:        text/x-vcard
Dimensione:  332 bytes
Descrizione: non disponibile
Url:         http://lists.linux.it/pipermail/gl-como/attachments/20050124/d14d63dd/theos.vcf


Maggiori informazioni sulla lista gl-como