[gl-como] 2 domande

Carlo Filippetto carlo.target@tiscali.it
Lun 27 Feb 2006 10:10:57 CET


Il giorno sab, 25-02-2006 alle 14:54 +0100, Riccardo Penco ha scritto:
> Ruggero ha scritto:
> > Pietro Bertera ha scritto alle 16:13, venerdý 24 febbraio 2006
> >> Il giorno ven, 24/02/2006 alle 15.59 +0000, Carlo Filippetto ha scritto:
> >>> I dischi in partenza erano si visti, ma quando cercavo di fargli fare il
> >>> raid sofware si impallava tutto! Le ho provate tutte, comprese Red Hat e
> >>> Suse.. Messo il firware per l'hardware Ŕ cambiato solo che Linux mi
> >>> vedere il raid come un disco unico e li si installava tranquilla, ma
> >>> sempre e solo la Read Hat. Fai conto che avevo una Suse 10 Enterprise
> >>> originale (e non la Suse standard) e non l'accettava..
> > Io devo essermi rinc... ma mi sorge un dubbio:
> > - perchŔ in azienda si comprano schede raid costosissime per far fare tutto 
> > all'hardware e noi stiamo cercando di usare 'sta scheda RAID come misero 
> > controller per poi costruirvi sopra un RAID SOFTWARE?
> 
> non credo che in questo caso la scheda fosse costosissima e di buona 
> qualita'

Esatto, qui si va mooolto al risparmio..
> 
> 
> > Il problema Ŕ il monitoring dei dischi? Basta abilitare lo S.M.A.R.T ed usare 
> > gli appositi tool per monitorare sia il device RAID che i singoli dischi...
> 
> non ho mai avuto per le mani una macchina con un buon controller raid, 
> pero' ad occhio direi che il sistema operativo non vedrebbe i singoli 
> dischi fisici, bensi' i volumi che sono stati impostati nella scheda.
> > Al pi¨ ti tocca ricompilare un kernel con le patch -ac (le stesse di RH) ed 
> > hai la distribuzione che vuoi con il RAID... per fare il boot da  quel device 
> > ti crei il tuo initrd con giÓ il modulo inserito...

Quello che dici Ŕ corretto, e poi non me la sento di ricompilare il
kernel del server che ho in produzione..

Cmq come con le altre mail, questa me le tengo che un giorno sarÓ
sicuramente utile!!

Saluti




Maggiori informazioni sulla lista gl-como