[gl-como] ubuntu

Pietro "m0nt0" Montorfano monto84@gmail.com
Mer 24 Feb 2010 22:53:03 CET


[snippone]
Io non capisco mica sta menata degli aggiornamenti, o meglio, la capisco
ma non la concepisco.
Debian stable, ok non ha le ultime cose strafighe, ma non manco MAI un
apt-get update / upgrade / dist-upgrade e mai andato male nulla.
Gentoo, non c'Ŕ bisogno di nulla, ogni tanto si tira emerge --sync ;
emerge -uDN world e si Ŕ SEMPRE aggiornati ALL'ULTIMA versione, non ci
sono megarilasci del cazz.
Fedora, a parte una volta in cui ho provato un doppiosalto mortale
sempre andato tutto bene da fedora 9 alla 12 con preupgrade (doppio
salto mortale sul pc della donna == da fedora 9 alla 11 diretto,
bisognava passare dalla 10)

Posto che ci sono un sacco di problemi di compatibilitÓ di cambi di
versione di lib binarie che con distro normali compilate si vengono a
creare, non vedo il problema di tirare dei mega aggiornamenti e dei
salti di versione per n pacchetti.
Se devo passare da fedora 10 alla 11 su un server controllo tutto faccio
le prove, leggo commenti, mi tocco le balle e aggiorno. Poi scopri che
per un qualcosa han cambiato insieme samba, ftp, openvpn, kernel e un
cifro di altre cose e tu perdi anni a riconfigurare tutto. Se si
facessero dei cambi decenti di versione e continuativi si gestirebbero
mooooolto meglio gli upgrade, magari organizzando il tutto con delle
cose mandatorie (se aggiorni libPippo1 a libPippo2 allora aggiorni PER
FORZA libCiccio2 a libCiccio2-1 in modo che sfrutti la nuova libPippo e
non si sminchia tutto).
Mboh
Quindi? Usate gentoo e basta! :D

Ciao!!

Pietro




Maggiori informazioni sulla lista gl-como