[Golem] Organizzazione e altre storie

Marco Ermini flug@markoer.org
Mar 28 Maggio 2002 14:55:12 CEST


On Tue, 28 May 2002 14:38:18 +0200, "Hal" <hal@linux.it> wrote:

[...]
> Direi che Ŕ importante che le "personalizzazioni" diventino
> patrimonio di tutti (come chiede esplicitamente la GPL),

Se servono ad altri, per me va bene


> direi che Ŕ importante comunicare chiaramente che la dispensa Ŕ
> nata da ComunitÓ Linux, ComunitÓ Software Libero, GOLEM e
> altri contributi che verranno da chi tiene il corso alla Lastra
> (come chiede esplicitamente la GPL),
> 
> direi che Ŕ importante *chiarire* bene tutto quanto *prima*.

Per me e' assolutamente indifferente. Anzi, se la cosa si svolge in modo
"open" ed innovativo, penso che sia ancora piu' interessante. Mi piace
l'approccio non accademico e che spinga la gente a *provare* le cose che
vengono illustrate dai docenti. Non mi interessa il sedativo "corso di Linux",
ma qualcosa che magari si possa gia' fare su Windows e che magari "invogli"
verso Linux, o comunque invogli le persone ad un approccio "non convenzionale"
con il proprio PC - come mi pare abbiate inaugurato voi.

Immagino che il programma e le dispense di questo corso si debbano poter
reperire gratuitamente da Internet (il sito della Misericordia e' a
disposizione), ma credo che la cosa sia secondaria rispetto alla presentazione
in carne ed ossa delle persone che "incarneranno" quelle dispense. Io in ogni
caso sono disponibile a lasciare la scelta a chi eventualmente terra' le
lezioni; immagino che se uno parte da delle dispense GPL esse debbano
continuare a restare GPL per forza in quanto lo prevede la licenza stessa, e
quindi chi terra' le lezioni deve averlo ben presente fin da prima, come dici
tu giustamente.



> > Comunque e'
> > presto per queste cose, adesso mi basterebbe avere
> > qualcosa da cui partire per poterne parlare con loro.
> 
> Certo, Ŕ presto. Intanto partiamo. Ma che si sappia cosa Ŕ
> la GPL e grazie a quali Libere ComunitÓ viene redatta la
> dispensa... ma lo sai meglio di me.  ;-)  Ciao.

Io lo so bene, ma le lezioni magari non le terro' io. Sei stato tu ad
inventare tutto (credo) giusto? quindi devi essere tu a decidere come si debba
svolgere questa cosa e che licenze ci debbano essere. Quello che voglio dire
e' che non e' il mio ruolo decidere :-) e che comunque lo ritengo secondario.

A me e' piaciuto il fatto che abbiate parlato anche di Windows, che le persone
si siano appassionate, che abbiano provato subito il giorno dopo i programmi
che gli avete illustrato, che abbiano avuto voglia di provare Linux. E' questo
che vorrei succedesse, qualsiasi "licenza", anche poetica, si usi :-)

Voglio dire: un corso "normale" ti spiega di fare click qui e la', ma poi ti
dimentichi tutto. Io direi invece di parlare di come funziona Internet e di
come ci si comporta con il PC, poi il dove fare click ed il come installare
Linux verra' fuori piano piano.


ciao

-- 
Marco Ermini
http://www.markoer.org - ICQ UIN 50825709 - GPG KEY 0x64ABF7C6
Perche' perdere tempo ad imparare quando l'ignoranza e' istantanea? (Hobbes)



Maggiori informazioni sulla lista golem