ILS deve solo pagare, ma i LUG?

Christian Surchi csurchi@mclink.it
Mon, 18 Jun 2001 10:36:30 +0200


On Mon, Jun 18, 2001 at 09:07:38AM +0200, Roberto A. F. wrote:
> > E poi, tu come gliela offri questa prestazione? A nero?
> 
>  Insisto a portare il nostro caso: LUGGE si rifiuta di dare prestazioni dietro
> compenso alle ditte.

D'accordo. Per questo continuo a dire a ziobudda che la situazione che descrive lui
e' molto poco chiara.

>  Le ditte se vogliono possono assumere i nostri soci.

Ci mancherebbe! Ci sono forse lug che impongono un certo stile dei vita ai propri
aderenti? A questo punto non vedo cosa c'entri il lug. Ognuno puo' lavorare su
software libero, software proprietario o fare il macellaio, no?

>  Le ditte se vogliono possono sponsorizzare il nostro gruppo se lo credono.

In cambio di cosa?

>  I privati (con esigenze da privati), le associazioni senza scopo di lucro, le
> scuole, le ass. di culto e quanto non abbia una partita IVA a scopo di lucro
> sono aiutati entro le nostre possiiblitÓ a migrare a Linux, possibilmente con
> programmi liberi quando Ŕ possibile, altrimenti ANCHE con programmi non liberi
> se non Ŕ possibile o l'utente finale ritiene sia migliore.

Capito. :)

-- 
Christian Surchi   |   csurchi@debian.org   |   christian@firenze.linux.it    
FLUG: http://www.firenze.linux.it | Debian GNU/Linux: http://www.debian.org 
-----------------> http://www.firenze.linux.it/~csurchi <------------------
Woman's advice has little value, but he who won't take it is a fool.
		-- Cervantes