LUGHowTo, aggiornato alla versione 0.5.1

Michele Dalla Silvestra dalla@keycomm.it
Fri, 17 May 2002 11:35:37 +0200


On Fri, May 17, 2002 at 11:15:57AM +0200, Antonio Gallo wrote:
> (2.1) le motivazioni
> 
> In linea di massima, gli scopi che un LUG dovrebbe prefissarsi sono due:
> 	b) diffondere la cultura del software libero;

<richiesta flame> :-)
Quindi la categoria di LUG supportata da ILS e' quella che diffonde il sw
libero e non qualsiasi codice funzionante sotto il kernel Linux?
</richiesta flame>



> (3.1) definizione degli obiettivi
> Prima di partire alla carica con la creazione del LUG e' fortemente
> consigliato meditare sulle proprie motiviazione come descritto
>[...]
> sistema. Ecco un esempio di manifesto preso dal LOLUG (Lodi):
> http://www.lodiweb.it/lolug/manifesto.html.

Questo link non esiste.



> (3.3.3) ML interna
>   a) mailman
>   b) majordomo
>   c) smartlist
>   d) minimalist
> Il primo e' quello usato su linux.it, piu' complesso da installare ed
> utilizzare ma dotato di una comoda interfaccia di amministrazione via web.
> Il secondo piu' semplice e spartano da installare e' pero' non-free. Il
> terzo e' molto semplice sia da amministrare ma soltanto quando il numero
> di mailing list e ridotto.

Sconsiglierei majordomo, visto che ha avuto dei problemi di sicurezza non
facilmente risolvibili a causa della sua licenza e per questi motivi e'
stato pure rimosso da Debian.


> (3.6) programmare gli obiettivi
> 
> A tale scopo  possibile fare riferimento alle varie risorse presenti sul web come ad esempio i siti:
>  http://scuola.linux.it
>  http://www.linuxdidattica.org

In questo preciso momento sono lo stesso sito.



ciao

Michele