[LUG] Una riflessione sui Lug

Enrico Rubboli enrico@rubboli.it
Mar 7 Set 2004 14:47:19 CEST


Ciao a tutti, sono Rubboli del LUG di Ravenna.

Davide Dozza wrote:
> -----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
> Hash: SHA1
> 
> Ing. Vincenzo Virgilio wrote:
> 
> [...]
> 
> | Una totale chiarezza si potrebbe ottenere chiedendo che ogni LUG che
> | vuole organizzare una sessione del Linux Day 2004 sia legalmente
> | costituito come associazione.
> 
> Esistono due tipi di associazione: legalmente riconosciute e non.
> Nella prima si va appunto dal notaio, si deposita lo statuto e quindi si 
> pu˛
> ottenere una partita iva con tutti gli obblighi e costi che essa 
> comporta.   Nella
> seconda lo statuto invece Ŕ in carta semplice (non c'e' senza partita 
> iva) ma Ŕ
> comunque obbligatorio tenere un bilancio, ovviamente pi¨ semplice 
> rispetto il
> primo caso. Quindi Ŕ molto pi¨ snella e costa pochissimo.

Credo tu abbia fatto un po di confusione, l'associazione "Legalmente 
Riconosciuta" si differenzia per la responsabilitÓ dei soci e degli 
amministratori (come dici dopo), e non dalla possibilitÓ di avere 
partita iva.
Per ottenere il Riconoscimento Ŕ necessario un decreto del Presidente 
della Repubblica (o in alcuni casi un decreto del Prefetto). Le 
associazioni *Riconosciute* possono possedere beni immobili, ricevere 
disposizioni testamentarie ecc.. (c'e' tutto nel Codice Civile, a 
partire dall'art. 14), che io sappia nessun lug Ŕ *Riconosciuto*


> *ENTRAMBE* sono comunque forme giuridiche riconosciute dallo stato 
> italiano e
> quindi possono entrambe fare acquisti e ricevere denaro. 
La differenza
> fondamentale Ŕ la responsabilitÓ: nella prima la responsabilitÓ cade sul
> patrimonio dell'associazione ed i soci non rispondono direttamente. 
> Sulla seconda
> invece ricade direttamente sui soci.


> Quindi IMHO al limite nelle linee guida si potrebbe chiedere che le 
> associazioni,
> i gruppi o i comitati, siano dotati di uno statuto minimale e quindi che il
> livello minimo sia la forma legalmente non riconosciuta.

Sono comunque contrario (mio parere personale) a restringere l'evento 
alle sole associazioni che hanno formalizzato la loro costituzione 
(anche perchŔ sono a tutti gli effetti associazioni anche quelle che non 
lo hanno fatto!).

Saluti,
  Enrico Rubboli.


Maggiori informazioni sulla lista LUG