multiplazione (era: Terminologia Python [digest])

Fabrizio Stefani f.stef@inwind.it
Fri, 13 Apr 2001 14:56:08 +0200


> >    aggiuntina: usiamo `multiplexing' invariato? perche' l'ho trovato or ora
> >    come "multiplazione" in doc ufficiale telecom
> > 
> > Veramente  la  traduzione corrente, per quanto ricordo.   In Telecom di
> > esperienza su  queste cose ne hanno, direi.   Il guaio  che  non ho mai
> > sentito "multiplare".
> 
> Nei corsi che seguo a PD (ing. elettronica) usiamo "multiplazione"
> (ad es. "multiplazione di frequenza"). Posso quindi garantire per il
> sostantivo. Il verbo "multiplexare", per quanto possa apparire
> uno di quegli orridi calchi dall'inglese , non mi suona strano.
> Anche meno di "editare".

Assolutamente d'accordo per de/multiplazione e derivati: multiplare,
multiplato, multiplatore (in questo caso anche multiplexer).
Multiplexare, sebbene l'abbia sentito usare (scommetto solo per pigrizia), 
lo trovo orribile. Molto pi di editare :)