terminologia nonsolopython II

Francesco Potorti` pot@gnu.org
Tue, 20 Mar 2001 15:48:02 +0100


   - `memory leak', in giro ho visto perfino "leak di memoria"...

Se n' parlato, ma se ricordo bene senza arrivare a niente.  Ora non ho
il tempo di fare una ricerca negli archivi, ma se serve appena posso la
faccio. 
   
   - "interno" per `built-in' quando si parla di "built-in function"
   (nel caso di un interprete come Python), ci sono motivi per non
   usarlo?

Secondo me va bene.
   
   - `namespace' per me e` tranquillamente "spazio di nomi" (non
   "dei"), pero` l'ho trovato invariato a es. in una traduzione di
   un libretto sull'XML di E.Franzoni e in alcuni doc su perl
   
Secondo me va  benissimo, ma attento.  Certe volte   una parola chiave,
altre  volte  si riferisce  esattamente  ad  un  certo costrutto  di  un
linguaggio piuttosto che al concetto.

   - `HTML screen-scraper'? Il contesto sono i messaggi automatici di
   SourceForge agli sviluppatori ("For example, SourceForge sends
   default patch and bug notification e-mail messages that are
   completely unhelpful, so Ka-Ping Yee wrote an HTML screen-scraper
   that sends more useful messages.")

Mica capito cos' :-)
   
   - in generale quando si usa un termine invariato e` meglio evitare
   di usarne le varie forme? a es. nel caso di `linking', `link' e
   `linkage' del post-compilazione, meglio sceglierne una e riportare
   le altre a quella ove possibile? mi pare se ne avesse gia` parlato
   F.Potorti`

Normalmente va sempre evitata qualunque forma che non sia la radice
della parola.
   
   <spoiler per F.Potorti`>
   purtroppo ho perso una tua privata di fine '99 in cui credo parla-
   vamo di `slice notation' e forse indicizzazione/indiciamento,
   potresti farne il forward se l'hai ancora?
   </spoiler per F.Potorti`>

Appena posso te la cerco.