[DDTP]

Matteo De Luigi matteo.de.luigi@libero.it
Wed, 26 Sep 2001 13:25:32 +0200


On Tue, Sep 25, 2001 at 05:57:49PM +0200, eM' wrote:

> point-to-point -> inteso come protocollo PPP
>                   "punto-punto" o "punto-a-punto" o "punto a punto"
A me viene spontaneo dire punto-punto.

> parsing -> (delle opzioni)
>            lettura, analisi (nel caso di un file)
╚ un termine tecnico, lo terrei invariato (lo stesso dicasi
per parser). C'Ŕ qualcuno in lista pi¨ esperto di me
nella teoria dei linguaggi?

> utility -> io, finora, l'ho tradotto a seconda del caso
>            "utilitÓ" (talvota va bene ma spesso fa ribrezzo)
>            "programma" (un po' generico)
>            "utile programma", "utile strumento" e via discorrendo...
UtilitÓ. ╚ diffuso. Non mi fa assolutamente ribrezzo. C'Ŕ anche
in Windows (UtilitÓ di deframmentazione dischi).
Questa discussione era giÓ uscita in passato, controlla
l'archivio della lista se vuoi avere qualche opinione in pi¨.

> online help -> "aiuto in linea"
>                "help in linea" (considerandone l'utilizzo in molte apps)
Preferisco "aiuto" a "help".

> on demand -> (come "video on demand")
>              "a domanda", "su domanda", "a richiesta", "su richiesta"
"su richiesta"

> Per coloro che hanno a che fare con Debian: i "methods" di dselect li 
> traduco
> pari pari con "metodi" o qualcosa che suoni meglio?

In dselect Ŕ giÓ stato tradotto con "Metodi".

> dselect recupera i pacchetti da installare. Un esempio potrebbe essere la
> seguente frase: "ftp method for dselect" (che, guarda un po', Ŕ proprio 
> quella che vorrei tradurre :-)
Il metodo ftp per dselect.

--
Matteo De Luigi