Termini da tradurre-sunto alla fine del thread

Davide Sandini tp@lists.linux.it
Thu, 31 Oct 2002 15:56:49 +0100


Chiara Bianchi wrote:

>Una volta tirate le somme, valutato le possibilitÓ, chi aveva postato il messaggio in cui >chiedeva aiuto scrive la soluzione che ha adottato per il testo finale,
>.. non si smette mai di imparare

Non mi pare un cattivo modo di operare, e infatti avevo iniziato il
thread per vedere cosa
mi si rispondeva. Ogni ML ha le sue regole non scritte..

>Nel caso di questo thread, postato da Davide, su alcuni termini, ho provato a partecipare >anch'io come ho potuto, ma mi Ŕ rimasta la curiositÓ di sapere quale Ŕ stato il >risultato.
 
Appena finisco il lavoro lo presento, se non Ŕ considerato OT.

>e il ringraziamento finale con sunto delle soluzioni adottate Ŕ indispensabile, pena: >bere una guinness entro sera)

Idem  :-)
PS: Dove ci si iscrive a LANGIT?

Francesco Potorti` <pot@softwarelibero.it> wrote:

> Nel glossario ci vanno i termini tecnici e basta.  Molti termini tecnici
> relativi a GUI sono altrove, mi pare mantenuti dal gruppo Gnome.

Infatti avevo notato l'enorme sproporzione fra il glossario mantenuto
dal prog. Gnome e il nostro, che a questo punto potrei definire come
dovuto a differenti "filosofie":

- tp	 considera i termini inclusi nel glossario come traduzioni o
non-traduzioni definitive (immutabili Ŕ troppo?) da cui lo scarso numero
di termini riportato (~250).

- gnome-i18n considera il glossario come base di riferimento e ne
include quindi molti di piu' (~1000).


Sono fuori strada?
Davide