Aiuto: come traduco failsafe?

Luca Ferretti elle.uca@infinito.it
Lun 15 Set 2003 11:18:31 CEST


On dom, 2003-09-14 at 17:59 +0200, Francesco Marletta wrote:
> il Wed, 10 Sep 2003 19:39:18 +0200
> Luca Ferretti <elle.uca@infinito.it> ha scritto:
> 
> > On mar, 2003-09-09 at 16:08 +0200, Gianluca Sartori wrote:
> > > On Tue, 2003-09-09 at 15:56, Monica Badia wrote:
> > > > "Sessione d'emergenza" non mi sembra male. L'importante  che si
> > > > capisca, come giustamente fai notare.
> > > 
> > > Dipende, ci sono varie scuole di pensiero. C' chi parteggia per la
> > > traduzione letterale preferendo la forma piuttosto che il
> > > significato e chi invece preferisce che il concetto passi a scapito
> > > della forma. Personalmente penso sia pi figo(tm) cercare un
> > > connubio tra le due e, qunado non  possibile, cercare di far
> > > passare il concetto anche se si gira intorno alla forma.
> > > 
> > 
> > Io sono per "Sessione di ripiego"
> > 
> > Non credo sia necessario avere un'emergenza per usare la sessione
> > failsafe, no?
> > 
> 
> Facciamo una votazione? Ecco i tre candidati
> 
> 	Sessione di ripiego
> 
> 	Sessione di emergenza
> 
> 	Sessione di sicurezza
> 
> Ognuno voti la sua (io e luca se non erro siamo per la prima)

Non erri


> Francesco
>  
-- 
Occhi da orientale che raccontano emozioni
sguardo limpido di aprile di dolcissime illusioni
tutto scritto su di un viso che non riesce ad imparare
come chiudere fra i denti almeno il suo dolore

							ds



Maggiori informazioni sulla lista tp