un gruppo di traduttori

Marco Ciampa ciampix@libero.it
Lun 9 Maggio 2005 12:47:38 CEST


On Mon, May 09, 2005 at 09:58:32AM +0200, Silvano Sartore wrote:
> Ciao a *,
> sto per iniziare uno stage di un mese e mezzo sulla localizzazione del software
> e della manualistica con una decina di allievi di un master per laureati in
> lingue per localizzatori.
La localizzazione del software e della manualistica sono due cose ben
separate dal punto di vista tecnico.

Per la prima in genere si usano gli strumenti messi a disposizione da
gettexte e soci. Quindi file .po e kbabel, poedit, emacs in po-mode,
etc. Poi  necessario un meccanismo di controllo della sintasi ma con
gli strumenti di gettext si fa tutto...

Per la manualistica  un altro paio di maniche. Ormai, per la stesura
dei manuali si sta affermando l'uso di doc-book xml un po' dappertutto.
Per questa ragione, la stesura e il controllo dei documenti pu essere
assai arduo eseguirla con un sistema di tipo windows...
E senza validazione, sconsiglio _vivamente_ di fare traduzioni di file 
doc-book xml...

Sicuri che non vi convenga passare direttamente a Linux?
Magari Ubuntu, per avere un sistema contemporaneamente semplice e completo...

-- 

Marco Ciampa

+--------------------+
| Linux User  #78271 |
+--------------------+


Maggiori informazioni sulla lista tp