un gruppo di traduttori

Silvano Sartore silvano@kweb.it
Lun 9 Maggio 2005 14:03:19 CEST


On Mon, May 09, 2005 at 12:47:38PM +0200, Marco Ciampa wrote:
> On Mon, May 09, 2005 at 09:58:32AM +0200, Silvano Sartore wrote:
> > Ciao a *,
> > sto per iniziare uno stage di un mese e mezzo sulla localizzazione del software
> > e della manualistica con una decina di allievi di un master per laureati in
> > lingue per localizzatori.
> La localizzazione del software e della manualistica sono due cose ben
> separate dal punto di vista tecnico.
> 
> Per la prima in genere si usano gli strumenti messi a disposizione da
> gettexte e soci. Quindi file .po e kbabel, poedit, emacs in po-mode,
> etc. Poi  necessario un meccanismo di controllo della sintasi ma con
> gli strumenti di gettext si fa tutto...

io pensavo di fargli utilizzare poedit con M$, mi sembra di capire che sia
fattibile. Che cosa potrebbero tradurre?

> Per la manualistica  un altro paio di maniche. Ormai, per la stesura
> dei manuali si sta affermando l'uso di doc-book xml un po' dappertutto.
> Per questa ragione, la stesura e il controllo dei documenti pu essere
> assai arduo eseguirla con un sistema di tipo windows...
> E senza validazione, sconsiglio _vivamente_ di fare traduzioni di file 
> doc-book xml...

avrei individuato la documentazione di scribus allo scopo, che  fatta
direttamente in html...

> Sicuri che non vi convenga passare direttamente a Linux?
> Magari Ubuntu, per avere un sistema contemporaneamente semplice e completo...

non escludo che qualcuno riesca ad usare la ubuntu dopo un aver fatto un minimo
di pratica. Cominceremo subito.

grazie
-- 

silvano

-----------------------------------------------------------------------
"Troble? Trouble is my middle name." - Woody Allen, Manhattan


Maggiori informazioni sulla lista tp