Dipende dal contesto

Hugh Hartmann hhartmann@libero.it
Gio 1 Giu 2006 02:09:11 CEST


Ciao Marco,
e un cordiale saluto a tutti i partecipanti alla lista ..... soprattutto
a quelli che fanno le ... ore piccole ....:-)

On Thu, Jun 01, 2006 at 12:26:01AM +0200, Marco Ciampa wrote:

> Ok le riviste di informatica e i libri tecnici non sono letti dagli utenti
> comuni...non ho _mai_ visto una segretaria leggersi una rivista di
> informatica n tantomeno un libro tecnico.

Mi sembra che sia abbastanza democratico dare il proprio parere, anche
sorretto da diversi anni di partecipazione all'ILDP, ho espresso solo un
mio punto di vista e che non ha la pretesa di essere "verita' rivelata"
... :-)

Per quello che mi riguarda, non sono "contrario" al fatto di tradurre
"tutto" in italiano, e' che facendo cosi' si rischia di complicare invece
che di semplificare.

Poi che si continui a trovare l'esempio della "segretaria", mi sembra
assai riduttivo, esistono cosi tante tipologie di persone a cui possono
interessare dei testi tecnici, tradotti bene ma senza esagerazioni ....

Pensavo che questa fosse una lista dove si discuteva della traduzione di
guide e testi sopratutto tecnici inerenti a Linux. Va da se che se ci si
occupa di testi di cucina si cechera' di adeguarli al pubblico
interessato. ... :-) 

Certo che e' necessario fare il possibile per usare terminologie
comprensibili alla maggior parte delle persone. Questo pero' non toglie
che certi termini in inglese sono comunque di uso comune e che se si
dovesse pensare solo alla "segretaria" (e naturalmente alla sua immagine
stereotipata .... :-) allora che senso avrebbe tradurre qualcosa che
communque probabilmente non leggerebbe .... io non ho _mai_ visto una
segretaria che si installa Linux .... e nemmeno winsozz ...:-))
figuriamoci se poi si mette anche a leggere un HOWTO solo perche' e'
completamente "itaGlianizzato" ..... :-) 

Poi con questa "mania" del "user-friendly" mi sembra che si sottovaluti 
un po' l'inteligenza delle persone, ... forse dei testi di informatica di
base dovrebbero essere piu' chiari possibili e spiegati con termini
semplici e alla portata della maggior parte della gente, ma la maggior
parte degli HOWTO e Guide su Linux devono essere, per quanto chiari e
facilmente comprensibili dei testi anche rigorosamente tecnici ....
naturalmente secondo me .... :-) 

> Ma le traduzioni dei manuali spesso non riguardano queste due categorie
> di documenti ed in ogni caso non  una buona scusa per non usare
> l'italiano quando non c' alcun bisogno di ricorrere all'inglese...

Confermo: quando non c'e' alcun bisogno di usare l'inglese, e'
assolutamente certo e doveroso usare l'italiano .... :-)

Au Revoir
Hugh Hartmann 

-- 
 ... Unix, Windows NT ed MS-DOS 
     (anche conosciuti come il Bello, il Brutto ed il Cattivo).   
     -- Matt Welsh 


Maggiori informazioni sulla lista tp