[deb] revisione 2 po-debconf Sympa

Emanuele Aina faina.mail@tiscali.it
Mar 1 Maggio 2007 19:52:52 CEST


Fabio Riga analizz:

>>> s/alias/pseudonimo , alias in italiano  un avverbio...
>> Il "De Mauro" online lo riporta anche in qualita` di sostantivo
>> come "indirizzo semplificato". A questo si aggiunge che pseudonimo  
>> non mi piace granche`.
> La definizione  piuttosto vaga e comunque limitata rispetto a quello  
> che  "alias" in inglese, cio "pseudonimo". Potrebbe essere anche  
> "soprannome", ma come aveva fatto notare qualcun altro su questa lista  
> il soprannome viene dato, non viene scelto. Se non ti piace pseudonimo,  
> puoi usare "nome d'arte", che a me sembra improponibile. Non vedo  
> comunque perch dovresti lasciare un termine inglese per non usare il  
> suo corretto corrispettivo italiano per questione di gusti...

Beh, se compare sul De Mauro ha ragione anche lui. Io l'avevo detto di 
fidarsi poco dei dizionari, ma nessuno mi ascolta mai... ;P

E comunque  latino. :)

Ci nonostante concordo per "pseudonimo".

>>>> msgid "This option works only if the `openssl' package is installed on
>>>> your
>>>> system. Please first make sure you installed this package."
>>>> msgstr "Questa opzione funziona solo se sul proprio sistema 
>>>> installato il
>>>> pacchetto \"openssl\". Assicurarsi di averlo installato."
>>>
>>> s/sul proprio/nel , mi sembra pi scorrevole, non importante.
>>
>> In generale mi suona meglio "installare su" piuttosto che "installare
>> in".
>> Ho lasciato cosi`.
>
> Intendevo che potevi togliere "proprio", quello non  importante. MA a  
> me sembra strano "installare su" si in-stalla dentro, non sopra. Pensa  
> anche agli altri significati del verbo installare o il riflessivo (nel  
> senso di insediarsi in un luogo): installarsi in un appartamento, in  
> campagna. Non  mai "su".  questione di grammatica, non di suono, e  
> dovresti correggere.

concordo nel togliere "proprio". Anche io preferisco "installare in", ma 
non penso proprio che "installare su" sia un errore: "installare 
l'antenna sul tetto". :)

>>>> "Make sure that you properly installed and configured a database server
>>>> on the host running the database. Database server packages are respectively
>>>> named `mysql-server' and `postgresql' for MySQL and PostgreSQL."
>>>> msgstr "Si controlli di aver installato e configurato adeguatamente un server
>>>> database sulla macchina sul quale il database  in esecuzione. I pacchetti di
>>>> server database per MySQL e PostgreSQL sono rispettivamente chiamati
>>>> \"mysql-server\" e \"postgresql\"."
>>>
>>> s/sul quale il database  eseguito/che esegue (sta eseguendo) il
>>> database
>>
>> A me piace di piu` usare "e` in esecuzione": da` piu` l'idea che il software
>> gira e non che e` una macchina a farlo girare. Questione di gusto, pero`.
[...]
> 2. Al di l dei gusti,  la macchina che fa girare il software e solo  
> girando il verbo all'impersonale non ottieni necessariamente l'effetto  
> diverso

Oddio, filosoficamente  vero anche il contrario, ovvero che sia il 
software a far girare la macchina che altrimenti non farebbe nulla.

> 3. Usando "sulla quale" e questa forma del verbo la frase  molto  
> pesante e poco piacevole da leggere
> 4. L'originale inglese dice "macchina che sta eseguendo il database" e  
> non dovresti cambiare il significato del testo...

Beh, tra "macchina che sta eseguendo il database" e "macchina su cui  
in esecuzione il database" non vedo queste grandi differenze in termini 
di significato.

>>>> #. Type: password
>>>> #. Description
>>>> #: ../templates:15001
>>>> msgid "What is the password of the database user ${user}?"
>>>> msgstr "Password dell'utente ${user} del database"
>>> s/dell'utente/per l'utente
>> Anche qui preferisco la mia versione: mi suona meglio perche` e`
>> quella che
>> sento piu` spesso.
> Anche qui la frase con tutti quei "del" non suona molto bene.

Sono d'accordo.

>>> Io sostituirei "web" con "di rete", ma questa  una discussione aperta.
>> Allora dico la mia: "web" significa indubbiamente rete, ma "interfaccia web"
>> denota una interfaccia pensata per un browser web. A questo si aggiunge
>> che "interfaccia di rete" soffre di ambiguita` con le interfacce di rete
>> (network interfaces) del sistema operativo.
>>
>> Nell'attesa di eliminare tale sovrapposizione, lascio com'e`.
> Non credo che si possa realmente confondere "Sympa" per una scheda di  
> rete o un modem ADSL.

Per quanto ne sapevo io, Sympa poteva anche essere un emulatore di 
dispositivi di rete (tipo vde e simili :)

Purtroppo i loro "net" e "web" divengono entrambi "rete"...

> Quindi tu tradurresti "web browser" con "browser  
> web"? Entrambe secondo me meritano discussioni...

Apri il thread? ;)

-- 
Buongiorno.
Complimenti per l'ottima scelta.



Maggiori informazioni sulla lista tp