[Flug] L'open source, il freeware, ecc.

Franco Vite franco@firenze.linux.it
Lun 11 Dic 2000 16:15:22 CET


[Mon, Dec 11, 2000 at 05:47:12AM +0100] - carlo.orecchia scrive:
> Salve a tutti.
> 
> Ho chiesto alla Redhat quanto costa un contratto di assistenza 
> sistemistica annuale.
> 
> Mi hanno risposto 15 mlioni a calcolatore, ma se le macchine sono 5 mi 
> fanno un bello sconto: i milioni diventano solo 50.
> 
> Questa cosa mi ricorda un po' i fricchettoni che tempo addietro andavano 
> in giro col maggiolino scartolato, cantavano la pace e la liberta' ma poi 
> campavano sintetizzando LSD e coltivando Marijuana. Moolto moderno.
> 
> Tanto per fare un paragone: l'IBM  molto meno cara.

Uhmmm ...... secondo me il discorso e' assai piu' complesso, fricchettoni
compresi :-))

La rh, come la suse e tutte le altre distro commerciali, ti "permettono" (no
flame, please, lo so che non permettono nulla, e' un modo di dire), di
scegliere se pagare una distro "completa" poco (sotto le 200k, di media),
con tanto di quel software da riempirci un laboratorio, "addirittura" ti
"permettono" di scaricarti il SO, a gratis (vabbe', e' libero!), e
sicuramente non e' su questo che fondano il grosso del loro valora.
Lo fondano proprio sull'assistenza, la consulenza, ecc.

Il fatto che rh costi tanto, e', purtroppo, "colpa" del mercato:
sono gli unici, o quasi, che fanno assitenza "professionale" (non e'
ironico: semplicemente non so quanto siano professionalmente preparati,
sicuramente molto), e possono permettersi di sparare cifre folli.
Il giorno che si troveranno ad avere concorenza seria, saranno costretti ad
abassare i prezzi.

L'IBM puo' permetterselo grazie ai suoi anni di presenza sul mercato, al
fatto che ha un parco clienti enorme, tutte cose che le permettono di
ammortizzare i costi e fare prezzi piu' bassi.

Che si aspetta a fare una bella societa' di assistenza, magari
incappucciata? (scherzo, anche perche' io al massimo potrei portare il
caffe' ....... ma neanche troppo). Anche perche':

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
> Date: Mon, 04 Dec 2000 10:05:48 +0100
> From: Francesco Uboldi <uboldi@magritte.it>
> Subject: ancora sul software libero
> To: debian-italian@lists.debian.org

Mettiamola cosi'.

Io sono titolare di una piccola ditta, che,
per forza o per amore, lavora con linux.
Non posso permettermi di pagare una persona
ne' a tempo pieno, ne' a tempo parziale
che si occupi di far funzionare il sistema.
Non ho il tempo ne' la testa sufficienti
per occuparmi da solo di far funzionare il tutto
in modo davvero professionale. D'altra parte
per il mio lavoro dipendo dal fatto che l'accrocchio
informatico funzioni decentemente.

D'accordo, faccio molti backup e cerco di stare attento.
D'accordo, ho sempre trovato risposte gentili, complete
e gratuite a tutte le domande che ho avuto, su questa
lista o direttamente a persone competenti (grazie!).

Se pero' ci fosse, nella mia zona, una qualche azienda
o gruppo di persone organizzate che,
con sufficienti garanzie di competenza e a costi ragionevoli,
fornisse servizi di assistenza su linux e debian,
in modo "open", cioe' fornendo anche informazione
e non solo magie da setta esoterica,
penso che potrei decidere di avvalermene.

A maggior ragione, a mio parere, potrebbero farlo
ditte/aziende/societa' un po' piu' grandi della mia
che non si occupano di informatica, ma che usano
computer e reti per fare altro. O addirittura scuole,
comuni, ASL...sbaglio?

A proposito, cosi', tanto per saperlo, qualcuno c'e' ?


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

E poi:

> Date: Mon, 4 Dec 2000 10:37:57 +0100
> From: Luca De_Vitis <devitis@students.cs.unibo.it>
> Subject: Re: ancora sul software libero
> To: debian-italian@lists.debian.org

On Mon, Dec 04, 2000 at 10:05:48AM +0100, Francesco Uboldi wrote:
[...]
> Io sono titolare di una piccola ditta, che,
> per forza o per amore, lavora con linux.
[...]
> Se pero' ci fosse, nella mia zona, una qualche azienda
[...]
> A proposito, cosi', tanto per saperlo, qualcuno c'e' ?

La societa di cui parlavo nel precedente post esiste veramente e si occupa
(fondamentalmente) di sicurezza e network management, oltre che del sw di
cui
parlavo e basa il suo lavoro su strumenti free software e open source
(debian
come riferimento).

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Quei pochi casi che hanno provato a fare qualcosa non hanno funzionato.
Come mai?

-- 
Franco aka caparossa

"La fortuna e' cieca ...... ma la sfiga ci vede benissimo" - Paolo Rossi




Maggiori informazioni sulla lista flug