[Flug] Lavoro da "system manager"

Massimiliano Masi max@mascanc.net
Lun 11 Feb 2013 12:59:31 CET


Ciao, 

Il giorno 11/feb/2013, alle ore 12:43, leonardo <mail@leonardo.ma> ha scritto:
> In effetti, Ŕ anche questo il lavoro dei professori universitari,
> trovare i fondi per far crescere un gruppo. Se proprio uno non ha voglia
> di farlo, pu˛ sempre fare ricerca con il suo foglio di carta e la sua
> matita. E' vero che da noi questa parte di lavoro non viene valutata
> granchŔ ma Ŕ cosi' in tutto il mondo, anche nei paesi in cui si spendono
> pi¨ soldi.

Mi piace quest'affermazione! 

> Quindi non ce la prendiamo solo con i politici che stanno a Roma,
> prendiamocela anche con le persone che stanno accanto a noi, dentro
> all'universitÓ, per averla trasformata in un sistema clientelare. Certo,
> Ŕ un po' pi¨ difficile, perchŔ da quella persone dipende il tuo
> stipendio e se ci litighi, ti rispondono anche, ma se la Gelimini poteva
> andare in televisione a dire che l'universitÓ italiana Ŕ clientelare
> senza sorprendere nessuno, la colpa Ŕ anche di chi ci sta dentro.

Quoto Cazzo Quoto! 

> beh, la legge corrente ha eliminato il ruolo dei ricercatori a tempo
> indeterminato. comunque per me si, ci vorrebbero, anche se penso che la
> protesta che hanno fatto due anni fa fosse discutibile nei modi.

Questioni politiche (e ideologiche). Io preferisco avere piu' ricercatori a tempo
determinato che diventano superesperti in un campo che poi vengono presi 
dalle aziende. Ovvero sarebbe il top: si fa ricerca, pagata dallo stato, e si va 
subito in tecnology transfer (che da noi e' inesistente, se non fra gli ingegneri
meccanici).

Cosa vanno a fare i nostri ricercatori all'estero? Technology Transfer.

Una serie di ricercatori (in numero minore) a tempo indeterminato ci vuole, 
per portare avanti le (poche) ricerche che non hanno possibilita' di fare 
technology transfer. 

Anche e' vero che alcune aziende (cinesi sopratutto) non vogliano che l'universita'
ti formi come ricercatore, ti vogliono formare loro. 

>> Appunto: se si continua cosi', i gruppi muoiono uguale, che ricerca fanno? 
>> E poi e' concorrenza sleale con le aziende. Il sistema va avanti per inerzia. 
> 
> poverine, invece loro sul precariato non ci hanno marciato proprio per
> niente... ;-)

Vabbe', luogo comune, dai.


--
Anger is a gift, http://www.mascanc.net/~max



Maggiori informazioni sulla lista flug