[FoLUG]Sviluppo centralizzato?

Alessandro Ronchi folug@lists.linux.it
Thu, 24 Jan 2002 23:53:43 +0100


Il 22:51, giovedý 24 gennaio 2002, Davide Giunchi ha scritto:
> Non penso che Linux abbia uno svilluppo troppo dispersivo, certo
> ognuno pu˛ creare il proprio progetto o fare il fork di una versione
> giÓ esistente, ma alla fine i progetti pi¨ importanti e meglio
> gestiti "sopravviveranno" distinguendosi dagli altri (come Gnome e
> KDE).

Nel saggio "Colonizzare La noosfera" Ŕ ben spiegato perchŔ i fork 
portino alla morte di uno dei due progetti, a lungo termine, per 
lasciare spazio solo a chi dei due Ŕ vincente.
Questo assicura anche che la fatica dello sviluppo non viene duplicata, 
come invece accade sempre con il software proprietario (ogni casa 
scrive da zero un sacco di codice giÓ scritto da altri, perchŔ non ha 
accesso ai sorgenti).
FreeBSD si sviluppa in maniera molto pi¨ lenta di linux. Questo ha i 
suoi vantaggi in stabilitÓ e pulizia del codice, ma porta con se anche 
molti svantaggi.
Se non esistesse Linux, FreeBSD non avrebbe KDE o Gnome, e tutti i 
programmi che sono nati proprio dalla gestione non centralizzata del 
codice.
-- 
Alessandro Ronchi, Rappresentante degli studenti nel consiglio  
di Corso di laurea di Scienze dell'informazione e nel consiglio 
di Polo Cesenate.
http://rappresentanti.csr.unibo.it 
http://www.littlepenguin.org/~ronchi