[gl-como] Problema RAID distrutto

ZeRo_CoOl zer0_co0l@hotmail.it
Gio 18 Feb 2010 16:29:21 CET


Il 18/02/2010 15:52, Carlo Filippetto ha scritto:
> Ciao,
> purtroppo in uno studio che seguo sono intervenuti dei tecnici
> moooolto moooolto in gamba.. che sono riusciti a distruggere il raid
> del NAS..
>
> Riassumendo: hanno un Linksys NSS4000, un piccolo NAS con 4 dischi da
> 500gb, tempo addietro si sono accorti che uno di questi era dischi
> incomprensibilmente uscito dal raid, ed infatti lo stato era
> degradato.. Gli ho ovviamente consigliato di fare un backup di tutto e
> chiamare l'assistenza per provvedere alla sostituzione del disco che 
> impazzito prima che faccia dannni!!
> La sfiga ha voluto che giusto luned notte gli hanno rubato tutto..
> compresi gli HD esterni su cui avevano fatto i bck!!
>
> Oggi  arrivato il tecnico.. che ha pensato bene di cambiare il disco
> da 500Gb con uno da 1 Tb, non contento ha voluto anche forzare
> l'accesso del disco nel RAID.. ovviamente  esploso tutto!! Quindi si
> scopre che questo 'tecnico' non  altro che un commesso del Computer
> Discount, che ingenuamente ha seguito il consiglio di qualche altro
> sveglione che gli ha detto che bastava un disco qualsiasi..
> Io ovviamente non ero sul posto, ma adesso si pone il problema
>
> il NAS non parte + se non col disco da 1 Tb collegato.. anzi per
> meglio dire mi dicono che l'unico a dare segni di vita  proprio quel
> disco..
> inoltre, prima di spegnere tutto, il NAS diceva che non aveva nessun
> array configurato.. quindi dati tecnicamente persi!!
>
> Sono sicuro che se il anche il RAID  esploso i dati sono ancora sui
> dischi, per cui sono sicuro che un modo per recuperarli ci deve
> essere, quindi:
>   - Avete idea di come procedere?
>   - Da chi possono portare questo NAS?
>   - Sapete come 'farsi risarcire' da questi incompetenti?
>
> Ogni consiglio  caldamente accettato
>
>
>
> Grazie
>
> --
> Mailing list info: http://lists.linux.it/listinfo/gl-como
>
>
>    
Allora, per quanto riguarda il recupero dei dati, teoricamente, 
collegando i singoli HDD ad un PC (direttamente o tramite box esterno) 
dovrebbero venir letti (incrociando tutte le dita di mani, piedi e anche 
qualcos'altro, specialmente se si tratta di dati "sensibili" e di 
rilevata importanza).
Mentre per chiedere un risarcimento, una bella letterina inviata dal 
proprio studio legale e, in caso di diniego, si adir per vie legali. 
Voglio inoltre ricordare che, nel caso di dati riservati e/o sensibili 
di aziende,  previsto per legge (D.Lgs 196/2003) un backup remoto 
automatico effettuato presso aziende abilitate alla sicurezza 
informatica. Se hai problemi o dubbi a riguardo contattami pure in 
maniera privata.
Ciao ciao.


Maggiori informazioni sulla lista gl-como