Linux Day 2002

Davide Cerri davide@linux.it
Fri, 24 May 2002 14:11:15 +0200


Mirko Maischberger wrote:

> Non abbiamo certamente pregiudiziali politiche riguardo
> ai partecipanti cui non chiediamo nessuna tessera, ma
> siamo pur sempre dentro un aula in cui si tengono
> parallelamente iniziative con obiettivi esterni al 
> software libero cosi` come puo` accadere anche a qualsiasi
> lug che fissi le sue riunioni in un oratorio o in un
> circolo sportivo.

Quello che conta  che non vi si svolgano contemporaneamente. Cio che 
il Linux Day non sia organizzato nell'ambito di una manifestazione 
politica o in un contesto comunque politico.

> Devo poi dire per chiarezza che la mia posizione potrebbe
> non rispecchiare quella di tutti i partecipanti al progetto
> lilik che, in quanto sforzo collettivo, non ha una sola
> opinione ne' una sola voce (se non quella della sua ml).

Questo  un problema che dovete risolvere. Se decidete di aderire al 
Linux Day (come lo decidete  un problema che riguarda voi) vi impegnate 
a rispettarne le regole. Non potete dire "non abbiamo una voce sola".

> Altra questione che potrebbe limitare la nostra partecipazione
> e` che sebbene grati a Linus per il kernel linux, non siamo
> ne' diventeremo lug e quindi non sembreremmo compresi nel 
> "bando". La nostra partecipazione al Linux Day sarebbe (da
> un punto di vista puramente formale) un "appoggio esterno"
> a linux in quanto software libero.

"Il Linux Day ha lo scopo di promuovere Linux e il software libero": se 
vi riconoscete in questo scopo, da questo punto di vista andate bene. Se 
avete scopi diversi, no.

Ciao,
Davide