[LUG] Una riflessione sui Lug

Francesco P. Lovergine frankie@debian.org
Mer 8 Set 2004 11:32:48 CEST


On Wed, Sep 08, 2004 at 11:18:46AM +0200, Manuele Rampazzo wrote:
> Ciao
> 
> Francesco P. Lovergine disse:
> > On Wed, Sep 08, 2004 at 09:13:40AM +0200, Edy Incoletti wrote:
> >> Chiedere il riconoscimento costa caro. 200€ per le spese vive vanno
> >> bene, ma il notaio non regala le sue prestazioni (a noi 700€).
> > Per la sola registrazione di statuto non occorre un notaio e
> > l'assegnazione di C.F. e' possibile anche senza statuto registrato
> > ed e' gratutita.
> 
> Beh, "registrazione" e "riconoscimento" son due cose diverse, no?
> 

C'e' gente che va dal notaio anche per la registrazione. Credo siano
procedure nettamente diverse, ovviamente se non le si conosce, ci si
mette nelle mani di esperti e quindi $$$.

> C' un punto che non ho mai capito, in verit, sul riconoscimento, ovvero
> se per ottenerlo  necessario esser passati attraverso il notaio (non nel
> senso di sbudellarlo, anche se...), oppure se ci non  vincolante: alcuni
> mi han detto di s, altri di no. Non avendo soldi a sufficienza per pagare
> il notaio la mia associazione non l'ha "attraversato".
> 
> E se fosse *davvero* necessario il notaio,  possibile in qualche modo
> recuperare la situazione a posteriori, dopo che la nascita e la
> registrazione dell'associazione son avvenute senza notaio?
> 

A quanto ne so il notaio non e' necessario per certe cose. La
vidimazione dall'ufficio del registro e' la stessa che esegue
il notaio. Il riconoscimento e' una procedura analoga immagino
e quindi di fatto non e' di maggiore valore perche' avvallata
da un notaio. Siccome sono belle rotture di OO e bisogna conoscere
i dettagli della cosa questo spiega il motivo del ricorso al notaio.

-- 
Francesco P. Lovergine


Maggiori informazioni sulla lista LUG