Abbreviazioni

Andrea Celli celli@iac.rm.cnr.it
Fri, 28 Sep 2001 16:59:34 +0200


Cortese Matteo wrote:
> 
.....
> 
> Il problema  che certe parole, inizialmente acronimi, sono diventati veri e
> propri nomi (Gnu, Gnome, Basic). Come fare per distinguere le vere sigle dai
> nomi? La prima idea che mi  venuta in mente  quella basata sulla
> pronuncia: se pronunciamo le singole lettere (FTP="effe ti pi")  una sigla
> e va tutta in maiuscolo, se pronunciamo una parola sola (Yacc="iak")  un
> nome e va in minuscolo (o con l'iniziale maiuscola se  un nome proprio).
> 
...

Non credo che si possa dare una regola.
Per me, FTP e` il File Transfer Protocol, mentre ftp e` il
programma che lo implementa.
USA si legge "usa", ma non lo scriverei in minuscolo.

L'uso dei puntini serve a mettere in evidenza che e` una sigla e
viene usato soprattutto se si tratta di qualcosa poco noto.
Per esempio, a te potrei scrivere che lavoro al C.N.R., ma nei documenti
ufficiali del mio ente si usa sempre e solo CNR.

Quando ci si e` "scordati" che il nome corrisponde ad una sigla
o cosa questa significhi (A.L.F.A.-Romeo, N.Y.L.O.N., U.P.I.M., 
mangiare ad U.F.A., ..., l.a.s.e.r., p.i.n.e., Gr.a.c.e, ...) 
si scrive come un nome normale, senza punti ne maiuscole.

CDROM spesso diventa CD-rom.
...

Tante altre *non-regole* dettate dall'uso.


ciao, Andrea