[apt] forse ci siamo ?

Matteo De Luigi matteo.de.luigi@libero.it
Tue, 19 Feb 2002 19:01:07 +0100


On Tue, Feb 19, 2002 at 06:03:11PM +0100, Emanuele Aina wrote:
> Francesco Potorti` <pot@softwarelibero.it> osserv˛:
> 
> > In generale, ci facciamo troppe preoccupazioni ad usare termini
> > inusuali, quando in originale erano sicuramente molto pi¨ inusuali,
> > ma non per niente l'inglese si evolve rapidamente mentre l'italiano
> > Ŕ lento...
> 
> Per me Ŕ fin troppo veloce.
> 
> Per il semplice motivo che una lingua che procede troppo velocemente
> tende al proprio appiattimento (beh, se proprio non si muove Ŕ un altro
> discorso :)
> 
> L'aggiunta di termini nuovi in una lingua (per quanto mi concerne)
> ne evidenzia l'incapacitÓ di esprimere concetti nuovi: se ne deduce che
> Ŕ stata mal progettata :-)

O che gli utenti non ne conoscono appieno le caratteristiche e
piuttosto che leggersi la documentazione aggiungono nuovo codice
per implementare funzionalitÓ giÓ presenti :)

-- 
Matteo De Luigi

# mount /dev/fantasma /mnt
mount: No medium found