Fonti vs. sorgenti (Was: [Necessita revisione] Aptitude)

Giuseppe Briotti g.briotti@mclink.it
Ven 16 Gen 2004 08:40:03 CET


> 
> Credo che questo concluda la discussione in favore di "sorgenti".
> 

Ribadisco che non sono d'accordo: lascerei sorgenti per l'accezione "file sorgenti" ed userei fonti per definire i siti, i dischi etc. da cui si scaricano i programmi (anche se per i dischi c' una ambiguita', vedi sotto).

Allego le definizioni date da Garzanti:

================================================================
Lemma:   fonte 
Sillabazione/Fonetica:   [fn-te] 
Etimologia:   Lat. fonte(m) 
Vedi:   Sinonimi e contrari
 
Definizione:   s. f. [anche s. m. nella lingua ant. o poet.] 
1 polla da cui sgorga un corso d'acqua; sorgente: le fonti del Clitumno 

2 (fig.) ci da cui proviene, deriva qualcosa; principio, origine: un 
lavoro che  fonte di soddisfazione; fonti energetiche; fonti di guadagno; fonte (d'informazione), ente, organizzazione o persona a cui si attingono le notizie dirette riguardanti un certo fatto: sapere da fonte sicura, attendibile 

3 spec. pl. documento originale da cui si traggono testimonianze e dati concernenti un'opera, un autore o un dato periodo o evento storico, letterario, sociale, scientifico: studio, esame delle fonti; fonti statistiche | fonti del diritto, l'insieme dei fatti e degli atti riconosciuti idonei a creare, modificare ed estinguere le norme di un ordinamento giuridico | fonte (letteraria, musicale, artistica), altra opera da cui un autore, un artista ha tratto ispirazione per un motivo, un tema o qualsiasi altro elemento
 della propria opera ||| s. m. vasca: fonte battesimale, sacro fonte, contenente l'acqua lustrale per il battesimo. 

================================================================
Lemma:   sorgente 
Sillabazione/Fonetica:   [sor-gn-te] 
Etimologia:    
Vedi:   Sinonimi e contrari
 
Definizione:   part. pres. di sorgere 
 agg. che sorge; che si leva, si innalza: sole sorgente; Addio, monti
sorgenti dall'acque, ed elevati al cielo (MANZONI P. S. VIII) 
 s. f. 1 acqua che scaturisce dal sottosuolo; il punto in cui l'acqua sgorga; fonte: bere a una fresca sorgente; le sorgenti del fiume; sorgente termale | (non com.) punto in cui altri liquidi fuoriescono dal sottosuolo: sorgente di petrolio 

2 (estens.) ci da cui hanno o possono avere origine calore, luce, 
radiazioni e sim.; fonte: sorgente luminosa; il vento pu essere 
un'importante sorgente di energia || In funzione di agg. invar. (inform.) che costituisce l'origine, lo stato originario: codice, programma, linguaggio sorgente, quelli di alto livello che devono poi essere tradotti in modo da risultare comprensibili alla macchina | che costituisce l'input: dischetto sorgente, quello da cui vengono copiati i dati 

3 (fis.) punto di origine di campi di forza: le cariche elettriche 
sono le sorgenti del campo elettrico 

4 (fig.) causa, origine: sorgente di guadagno, di dolori | risalire 
alla sorgente, andare a ricercare la causa prima di un fatto. 

================================================================

Naturalmente, "ubi major..."

A questo punto credo che ti convenga mettere ai voti :-)))))

G

--

Giuseppe Briotti
g.briotti@mclink.it

"Alme Sol, curru nitido diem qui 
promis et celas aliusque et idem 
nasceris, possis nihil urbe Roma 
visere maius."
                         (Orazio)




Maggiori informazioni sulla lista tp