[ultima chiamata] proposta di glossario: menu e menų

Roberto Rosselli Del Turco rosselli@ling.unipi.it
Lun 19 Gen 2004 09:39:19 CET


Il dom, 2004-01-18 alle 23:11, Emanuele Aina ha scritto:
> Giuseppe Briotti votō:
> 
> [...]
> 
> > Possiamo quindi fare una analisi dei precedenti (con conta relativa) ed 
> > una lista dei pareri dei presenti in questa lista, e quindi di rimandare 
> > la decisione al momento in cui tutti i dati siano stati raccolti. Come 
> > proposta:
> 
> [...]
> 
> Pių che votazioni, elezioni e altre simili amenitā avrei bisogno di 
> sapere se c'č qualcuno *fortemente contro* l'uso di "menų".
> Le motivazioni per l'uso dell'accento erano quelle pių forti tempo fa e 
> tutt'ora mi sembrano pių sostenibili, quindi ho bisogno di conoscere 
> *esattamente* ciō che spinge a desiderare di evitare la sua adozione.
> 
> Finora non penso che siano in molti a volere evitare a tutti i costi 
> l'uso dell'accento: credo che la maggior parte abbia una semplice 
> preferenza ma che possano convivere (seppur storcendo il naso) con "menų".
> 
> Sbaglio?

Sė :)

Nel metodo, perché dire che si fa una scelta a meno che qualcuno non sia
fortemente contrario mi sembra del tutto arbitrario: la scelta va fatta
in base al consenso generale ("rough consensus") in base a motivazioni
discusse e approvate dalla "maggioranza".

Nel merito, perché una volta accertato che a favore dell'una o
dell'altra scelta ci sono motivazioni pių o meno equivalenti, bisogna
guardarsi intorno e considerare l'uniformitā con il resto del mondo come
il fattore discriminante: se altri ambienti desktop (KDE), distribuzioni
(Mandrake) e quant'altro usano "menu", non ha senso optare per "menų".

In sintesi: il momento di "menų" non č ancora arrivato, IMHO.

Ciao

-- 
 
Roberto Rosselli Del Turco	roberto.rossellidelturco at unito.it
Dipartimento di Scienze		rosselli at ling.unipi.it
del Linguaggio			Then spoke the thunder	DA
Universita' di Torino		Datta: what have we given?  (TSE)
 
  Hige sceal the heardra,     heorte the cenre,
  mod sceal the mare,       the ure maegen litlath.  (Maldon 312-3)



Maggiori informazioni sulla lista tp