[ultima chiamata] proposta di glossario: menu e mený

Roberto Rosselli Del Turco rosselli@ling.unipi.it
Mar 20 Gen 2004 14:25:14 CET


Il mar, 2004-01-20 alle 12:58, Yuri ha scritto:
> Il giorno Tue, Jan 20, 2004 at 07:02:27AM +0100, Alessio Dessi ha scritto:
> [...]
> > non Ť passata inossarvata Ť solo che un errore nella pronuncia non
> > ritengo possa far cadere la regola, se non sbaglio ci sono anche altre o
> > parole che rimangono invariate e vengono pronunciate all'italiana
> > 
> > ad esempio scanner, directory e tante altre ... quindi questa tesi della
> > pronuncia Ť solo aria fritta  e non Ť una motivazione valida
> 
> pronunciare in maniera errata una parola (straniera o italiana) credo
> sia errato! e spero che ci siano pochi contrari su questo ;)

L'espressione corretta (ma il significato inteso da Alessio Ť lo stesso)
Ť "adattamento della pronuncia alla fonologia dell'italiano". Un
adattamento della pronuncia di un termine oggetto di prestito Ť del
tutto naturale e accettabile, ed Ť il primo passo verso un
acclimatamento del termine in questione nella lingua ricevente. A questo
puÚ seguire un adattamento della grafia, oppure no: in genere
quest'ultimo Ť il segnale definitivo dell'avvenuta integrazione di un
termine nella nostra lingua, ma non ci sono regole precise e a volte non
si verifica affatto, normalmente perchť malgrado l'aspetto forestiero la
corrispondenza grafia-pronuncia Ť talmente buona da non richiedere
adattamenti della prima (es. "corner").

> la questione sulla pronuncia forse Ť stata leggermente fraintesa. 
> Esiste una parola francese (menu) ed esiste una parola italiana (mený).
> A complicare le cose Ť che differiscono solo di una lettera.

No, you got it all wrong (TM) ;) Esistono due parole, una francese e una
italiana, che pur essendo omografe (e, almeno in parte, omonime) non
sono affatto omofone: fr. menu = [mƏ'ny], it. [me'nu]. A queste puoi
aggiungere ingl. menu = ['menju:], che Ť la fonte diretta delle nostre
sofferenze.

Ciao
> 
> ______________________________________________________________________
-- 
 
Roberto Rosselli Del Turco	roberto.rossellidelturco at unito.it
Dipartimento di Scienze		rosselli at ling.unipi.it
del Linguaggio			Then spoke the thunder	DA
Universita' di Torino		Datta: what have we given?  (TSE)
 
  Hige sceal the heardra,     heorte the cenre,
  mod sceal the mare,       the ure maegen litlath.  (Maldon 312-3)



Maggiori informazioni sulla lista tp