Come si traduce upstream developer?

Claudio Arseni claudio.arseni@gmail.com
Gio 8 Nov 2012 20:56:08 CET


Il giorno 08/nov/2012 20:45, "Gianvito Cavasoli" <gianvito@gmx.it> ha
scritto:
>
> Il giorno gio, 08/11/2012 alle 19.37 +0100, Claudio Arseni ha scritto:
> >
> >
> >
> > Il giorno 08 novembre 2012 19:29, Luca Ferretti <elle.uca@gmail.com>
> > ha scritto:
> >
> >         Credo che dipenda anche da cosa in originale si intende per
> >         "upstream".
> >
> >         P.e. debian  upstream per le sue derivate, ma al tempo stesso
> >         gli sviluppatori di kernel, singole librerie, ambienti grafici
> >         e altro sono upstream sia per debian che per le sue derivate.
> >         Per cui se dico gli "upstream di Ubuntu" mi riferisco a chi ha
> >         fatto i pacchetti deb per debian o a chi ha scritto codice?
> >
> >         Io lascerei upstream intradotto, come neologismo del mondo
> >         informatico opensource.
> >
> > Concordo, senza dubbio!
> >
> >
> > Ritengo che lasciare invariato il termine "upstream" sia la cosa meno
> > "fuorviante" per chi legge.
> >
> > Ciao!
> >
> >
> >
> > --
> > Claudio Arseni <claudio.arseni@gmail.com>
> >
>
> Ehm, veramente upstream  ancora pi fuorviante, visto che molti non
> sanno nemmeno cosa significa e a cosa si riferisca. Se quel upstream di
> riferisce alo sviluppatore del programma, non  pi semplice e immediato
> un "sviluppatore principale"?
>
Non secondo me :-)...

Upstream non  necessariamente principale...nel senso che pu essere uno
sviluppatore che si occupa di un determinato pacchetto"a monte" ma non
necessariamente loro mantiene stabilmente(un esempio potrebbe essere un NMU
-non maintener update)
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML  stato rimosso...
URL: <http://lists.linux.it/pipermail/tp/attachments/20121108/81c43645/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista tp